.
Annunci online

Attivisti
luogo d'incontro per gli attivisti del Partito Democratico

2 marzo 2008
dalla Puglia Gianrico Carofiglio spiega perchè si candida col PD

volentieri segnalo questa la risposta che Carofiflio ha rilasciato alla lettera aperta di Francesco Fistetti, docente di Storia della Filosofia Contemporanea presso l'Università degli Studi di Bari, in cui Fistetti si chiedeva quale fosse il senso e la prospettiva di una candidatura all'interno del PD
Lo fa dalle pagine del Corriere del Mezzogiorno di giovedì 28 febbraio (Fistetti aveva scritto il giorno prima sulla stessa testata).
In questo articolo emergono le motivazioni che hanno portato il magistrato e scrittore barese ad accettare la candidatura tra le fila del Partito Democratico
"Caro professor Fistetti, con la sua lettera civile e garbata lei mi rivolge alcune domande sul senso e le prospettive della mia candidatura nelle liste del Partito Democratico alle prossime elezioni politiche. Ho sentito il dovere, ma anche il desiderio, di abbozzare subito una risposta, non solo a lei ma a quella larga parte dell’opinione pubblica pugliese il cui sentimento lei giustamente interpreta. Molti elettori vorranno sapere — lei dice — quali saranno i terreni della mia futura azione parlamentare. La giustizia e la sua riforma? La cultura? Altro? Naturalmente ho intenzione di occuparmi in primo luogo di giustizia e potrei subito (la prego di credere, senza particolare sforzo) enunciare una serie di slogan sulle cosiddette priorità. In questa forma però si tratterebbe di propaganda, o poco più, ed è, questa, una pratica dalla quale vorrei il più possibile astenermi. Sono certo che già nei prossimi giorni parleremo insieme di quello che c’è da fare, di come farlo e del tema, a lei giustamente caro, del ruolo degli intellettuali in politica. Adesso invece voglio raccontarle a cosa ho pensato, disordinatamente come capita nei momenti di grande emozione, quando ho deciso di accettare la candidatura e ho cercato dei riferimenti ideali. Ho pensato alla Città Futura di Gramsci e al bellissimo scritto contro l’indifferenza ("la materia bruta che strozza l’intelligenza"); ho pensato a Isaiah Berlin e ai suoi scritti sulla tolleranza e la libertà (che è cosa ben diversa, lei lo sa, dalla arrogante rivendicazione delle impunità, dalla pretesa di non pagare le tasse, dalla convinzione che la solidarietà sia una affare che non ci riguarda); ho pensato alla rivoluzione della speranza di Erich Fromm e mi è sembrato uno slogan bellissimo per l’avventura che mi accingo a intraprendere, con l’allegria e l’imprudenza con cui ho fatto quasi tutte le mie cose. Chiedo un po’ di comprensione per questa imprudenza. Chiedo un po’ di comprensione per gli errori che farò di sicuro. Chiedo un po’ di comprensione per la mia idea fanciullesca che si possano davvero cambiare le cose e che in tanti ci siamo messi in marcia proprio per questo motivo. Senza preoccuparci troppo di fare calcoli, come il calabrone di un bellissimo aforisma che ho imparato qualche tempo fa. Sicuramente lo conosce già, ma voglio citarglielo lo stesso, perché ogni volta che lo scrivo o lo ripeto a voce, mi mette allegria. Il calabrone, per l’elevato peso corporeo e la ridotta apertura alare, non potrebbe volare. Ma lui non lo sa, e vola. Grazie di cuore per i suoi auguri. Torneranno utili in questo volo.




permalink | inviato da tore13 il 2/3/2008 alle 1:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
2 marzo 2008
la rete

la vedo come un intreccio in cui gli uomini si modificano nel e attraverso il loro rapporto reciproco. Ed è in questo incessante tessere e ritessere, dissolversi e ricostituirsi dei rapporti che il singolo cresce ed è questo stesso intreccio che crea un vera relazione capace di dissolvere ogni distanza.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. rete relazione

permalink | inviato da tore13 il 2/3/2008 alle 0:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
1 marzo 2008
Con il "Discorso ai siciliani" Anna Finocchiaro ha aperto la sua campagna elettorale
Partito Democratico Sicilia. Sito Ufficiale

Prende il via nel suggestivo scenario della Valle dei Templi di Agrigento la campagna elettorale di Anna Finocchiaro, candidata del Pd e della Sinistra Arcobaleno alla presidenza della regione siciliana.

“Mi rivolgo da qui – esordisce - alla gente di Sicilia dalla Valle dei templi, uno dei luoghi più conosciuti al mondo che in sè significa quanta storia, cultura e bellezza siano dietro di noi. Non dobbiamo dimenticare – aggiunge - il passato e usarlo per non accontentarci, per cambiare".

Al centro del suo discorso la lotta alla mafia in nome della legalità , così ha promesso: "La qualità e l'eccellenza devono diventare simbolo di riconoscibilità del made in Sicily ma la pre-condizione di tutto questo è la legalità. Non si può competere in un mercato segnato dalla presenza della criminalità. Bisogna rendere conveniente la legalità".
Così Anna ha presentato la sua ricetta: "E' necessario premiare quelle aziende che si comportano secondo le regole prevedendo una certificazione di qualità per le imprese che non pagano il pizzo e che non si avvalgono di capitali a partecipazione mafiosa. Rendiamo conveniente la legalità”.

E sarà proprio lo slogan Cambia il volto della Sicilia ad accompagnarla in tutte e nove le province della Sicilia per ben tre volte. Prima i capoluoghi, poi i comuni più grossi delle singole province e poi di nuovo i capoluoghi e i centri più grandi dell'isola. "Noi possiamo tornare a essere i migliori, a essere il sale della terra. Lasciamo che la speranza, per una volta, ci gonfi il cuore”.

“Voglio – aggiunge poi - prendermi cura della Sicilia come farebbe una madre e spero di farlo insieme a tante altre madri".
La Finocchiaro ha poi illustrato quello che sarà il suo programma: "Entro i primi sei mesi di governo m'impegno a insediare una commissione di altissimo livello perchè stili un piano strategico per l'efficienza degli uffici regionali e stabiliremo tempi massimi per i procedimenti amministrativi”.

Gli sprechi del centrodestra. “Il governo Cuffaro - ha spiegato la Finocchiaro – ha sprecato risorse. Nel 2006 l'amministrazione generale è costata alla Sicilia 2.177 milioni, contro i 626 della Lombardia. In compenso l'isola ha impiegato 5 milioni in meno, sempre rispetto alla Lombardia, per la spesa sociale: non mi risulta che qui ne abbiamo meno bisogno".

Per la Finocchiaro è ora di "cambiare strada. Si deve parlare di lavoro e dobbiamo farlo con il cappello in mano per rispetto delle disoccupate, dei disoccupati e dei precari siciliani. Annuncio sin da ora che a questo tema dedicherò un discorso della campagna elettorale, dopo i numerosi incontri che avrò con imprenditori e sindacati”.




permalink | inviato da tore13 il 1/3/2008 alle 22:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
1 marzo 2008
intervista a Pina Picierno

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. picierno pd

permalink | inviato da tore13 il 1/3/2008 alle 22:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
1 marzo 2008
Bettini su L’Unità: “Nuovo partito, ecco cosa fare”
Nuova pagina 2
Goffredo Bettini all'Assemblea Costituente PD Lazio

Il Partito Democratico nasce per ridare dignità alla politica: vogliamo rimetterla al servizio dei cittadini e vogliamo un partito che restituisca il nesso tra politica cultura e competenze.
Un partito presente là dove la gente normale vive, studia e lavora. Questa articolazione la danno solo i militanti.

Il punto è garantire forme di adesione trasparenti: senza deleghe, pacchetti di tessere, gruppi anonimi di potere.
Leggi l’articolo completo in formato pdf




permalink | inviato da tore13 il 1/3/2008 alle 21:42 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
1 marzo 2008
Giro dell'Italia nuova
Walter Veltroni a Grosseto
 
Walter Veltroni a Grosseto
Link diretto a questo video



permalink | inviato da tore13 il 1/3/2008 alle 14:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
1 marzo 2008
Elezioni 2008, istruzioni per l'uso
 

Domenica 13 e lunedì 14 aprile si vota per eleggere la Camera dei deputati e il Senato della Repubblica.Negli stessi giorni, in virtù del provvedimento cosiddetto "Election day", 

si tengono anche le elezioni amministrative in parecchi comuni e province e si vota in due regioni autonome: Friuli Venezia Giulia e Sicilia.

Dal 21 febbraio - giorno di entrata in vigore del DPR sulla convocazione dei comizi elettorali (in formato .pdf) - è scattato anche il periodo cosiddetto della "par condicio" che impone regole ben precise alla comunicazione politica in campagna elettorale.

Si vota, come è noto, con il sistema di elezione della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica stabilito dalla legge 21 dicembre 2005, n. 270, che prevede il voto di lista e il premio di maggioranza in favore della coalizione di liste collegate o della lista isolata che ottenga, sul piano nazionale per la Camera, o sul piano regionale per il Senato, il più alto numero di voti.

E' interessato al voto politico tutto il territorio nazionale, mentre gli abitanti del Friuli Venezia Giulia e della Sicilia sono chiamati a votare per il rinnovo degli organi elettivi regionali. Inoltre, votano per eleggere il presidente della provincia, gli abitanti di Asti, Varese, Massa Carrara, Roma, Benevento, Foggia, Catanzaro e Vibo Valencia. Numerosi, infine, i comuni dove si vota per eleggere il Sindaco.

Si ricorda che i seggi elettorali sono aperti per votare: domenica 13 aprile 2008, dalle ore 8 alle ore 22, e lunedì 14 aprile 2008, dalle ore 7 alle ore 15.

Ogni cittadino (salvo i casi particolari e le deroghe per gli aventi diritto al voto domiciliare e i residenti all'estero o temporaneamente all'estero) vota presso la sezione elettorale alla quale è iscritto e che è riportata sulla

  tessera elettorale

Presentazione

Come si vota, dove e quando

Il voto

Sistema elettorale

Propaganda elettorale

Par condicio

Domande e risposte

Casi particolari nell'esercizio del diritto di voto

Elezioni 2008: la road map

Glossario

Audiovisivi

Conferenza stampa del presidente Prodi 6 febbraio 2008

Documenti correlati

Il dossier su "Disposizioni urgenti nello svolgimento delle elezioni politiche ed amministrative 2008"

Link sul web

Speciale "Elezioni 2008" sul sito del ministero dell'Interno

Guida al voto per gli italiani all'estero sul sito del ministero degli Esteri

Il sistema elettorale sul portale Italia.gov

Documenti da scaricare

Decreto di scioglimento Camere

Decreto di convocazione dei comizi elettorali

Decreto di assegnazione seggi Camera

Tabella ripartizione circoscrizioni

Tabella circoscrizione estero

Decreto di assegnazione seggi Senato

Tabella ripartizione regioni

Tabella circoscrizione estero

Amministrative: comuni e province dove si vota

Amministrative: dati su elettori e sezioni

Manuale sulle elezioni a cura del Centro studi della Camera dei Deputati

I documenti in formato .pdf 




permalink | inviato da tore13 il 1/3/2008 alle 14:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
1 marzo 2008
Si può fare - Walter Veltroni Music Video

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. si può fare

permalink | inviato da tore13 il 1/3/2008 alle 11:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
1 marzo 2008
Il programma del PDL: quanto siamo diversi

Per chi non l'avvesse letto qui scaricate il programa in pdf del PDL e credete non vi trovo niente di simile al nostro e, soprattutto, non credo sia credibile anche sotto il profilo della sicurezza per non parlare del nucleare o del ponte sullo stretto che già fa venire in mente certi incubi.
Non voglio nemmeno uno Stato pieno di poliziotti in quanto credo che la sicurezza gli italiani la debbano trovare nel patrimonio di valori e nella cultura della democrazia da condividere cosmopoliticamente e rintracciabile in quell'Umanesimo rinascente che il PD sta risvegliando con slancio ideale nelle coscienze di molti giovani che come me credono sul serio che si può fare una nuova Italia!




permalink | inviato da tore13 il 1/3/2008 alle 10:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
1 marzo 2008
Pina Picierno capolista in Campania al posto di De Mita: si laureò con una tesi su Ciriaco

 

Picierno, originaria di Teano (lo zio fu sindaco dc di quella città del Casertano), è stata presidente federale dei giovani della Margherita. Finora si è divisa tra la passione per il volontariato nella Croce Rossa, la politica e il lavoro di consulente in comunicazione, oltre a collaborare con la cattedra di «Metodologia e Tecniche della Ricerca Sociale» all’Università di Salerno.  

Ama i gatti, la cioccolata e la poesia. In un blog di Dario Franceschinio rivelò che conclude le serate con i versi di Neruda e un cucchiaio di Nutella: «In assoluto i miei preferiti».

La curiosità - La cosa più curiosa, tuttavia, è che Pina Picierno si è laureata in Scienze della Comunicazione con una tesi sul linguaggio di Ciriaco De Mita. «Una tesi sperimentale — raccontò a Simona Brandolini sul Corriere del Mezzogiorno —. De Mita è stato un innovatore ed è stato interessante studiare come costruisce le frasi. E in che modo le costruisce? Utilizza le metafore, mutuate per lo più dal mondo del calcio o della sanità, per costruire un discorso diretto alla gente comune. Inoltre fa riferimenti alla sua esperienza o vita privata, un modo per coinvolgere gli interlocutori che si possono identificare». Ora invece, dovrà sostituire proprio il suo «mito» che, magari, sarà suo avversario nella circoscrizione Campania2. Tentando di batterlo, dopo averlo tanto studiato. leggi l'articolo qui

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. pina picierno pd candidata

permalink | inviato da tore13 il 1/3/2008 alle 9:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia febbraio   <<  1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9  >>   aprile