.
Annunci online

Attivisti
luogo d'incontro per gli attivisti del Partito Democratico

19 marzo 2008
Arcidonna: in Sicilia troppo gap tra uomini e donne. Anna Finocchiaro spiega perché

 E' ancora profondo il gap che separa donne e uomini in Sicilia, dalla formazione al lavoro.
Secondo i dati dell'Osservatorio di genere di Arcidonna, ad un anno dalla laurea il 35 per cento delle donne in Sicilia ha un'occupazione contro il 42,2 per cento dei maschi. I dati sono stati diffusi a Palermo, allo Steri, durante la presentazione della campagna di comunicazione del progetto 'Non pensare a sesso unico', ideata da Feedback, e rivolta alla lotta agli stereotipi di genere. Il divario di genere, secondo dati di Almalaurea, si riscontra anche a livello retributivo: la media degli stipendi delle laureate occupate è di 848,5 euro netti mensili contro i 1.172 euro netti mensili dei maschi: una differenza del 27,5 per cento, il doppio rispetto a quella nazionale (13,5). "La difficile situazione delle donne nel mercato del lavoro - dice Valeria Ajovalasit, presidente nazionale di Arcidonna -ha una radice culturale: la campagna punterà a combattere gli stereotipi di genere e a scardinare i processi che stanno alla  base della riproduzione sociale delle discriminazioni". Il progetto, finanziato dal programma comunitario Equal, coinvolgerà università, scuole, sindacati e imprese. Presente al convegno la candidata del centrosinistra alla Presidenza della Regione Siciliana Anna Finocchiaro. "La difficoltà ad accogliere le donne - ha detto -  è frutto del conservatorismo siciliano." "Occorre lanciare - ha continuato la Finocchiaro - una seria battaglia allo stereotipo di genere riequilibrando, nel mercato del lavoro siciliano, la presenza delle donne. La precedente finanziaria offriva forti sgravi agli imprenditori siciliani per l'assunzione di donne a tempo indeterminato. Ma sono poche le aziende che ne hanno approfittato. "I moduli di organizzazione del lavoro - ha aggiunto - sono pensati, infatti, per lavoratori maschi e sono estremamente rigidi. Una forte immissione di donne crea quindi disagio al sistema organizzativo delle imprese. E' il momento, per la Sicilia, di rompere questa condanna all'eterno presente e la paura a guardare oltre. Questa è la scommessa". Anche l'ex ministra Stefania Prestigiacomo ha voluto aderire alla campagna di Arcidonna con un messaggio che é stato letto durante la conferenza stampa.

Fonte: Ansa

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. arcidonna finocchiaro pd

permalink | inviato da tore13 il 19/3/2008 alle 13:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia febbraio        aprile